Qualche settimana fa abbiamo parlato di un problema molto serio riguardo la DIFFAMAZIONE ON LINE (puoi trovare l’articolo qui) e abbiamo accennato al problema degli HATERS. 
Ma questi Haters in realtà chi sono? E soprattutto, cosa posso fare per difendermi? 


Proviamo a sintetizzarlo in pochi semplici PUNTI:

CHI SONO GLI HATERS

Per Wikipedia: hater è un sostantivo che deriva dall’inglese to hate, odiare. È spesso utilizzato nel gergo di Internet per indicare coloro che esternano e diffondono odio nei confronti di altri individui per mezzo delle reti sociali.

COSA FANNO? 

Si manifestano coperti da nickname e turbano, o peggio, le discussioni con i loro commenti contenenti un odio violento e immotivato. Loro non agiscono solo con qualche commento ma assumo proprio un atteggiamento costante di disprezzo, odio e provocazione, che inquina le discussioni on line.

CONTRO CHI SI RIVOLGONO? 

Un tempo, “i prescelti” erano principalmente le persone famose (Vip), es. sportivi, artisti, ma anche politici etc. Oggi, con la possibilità di avere una importante visibilità che offrono i social, siamo tutti potenziali “bersagli”.
Chiunque manifesti le proprie idee, la propria vita, la propria fisicità, la propria ideologia politica o religiosa, ecc. e che abbia un minimo di riscontro o seguito, può ritrovarsi a tutti gli effetti “attaccato” dai famosi haters. 

COSA RISCHIANO?

Una denuncia-querela per diffamazione (anche aggravata) ma la vicenda potrebbe degenerare in peggio, in quanto, sono molti i casi di haters che hanno rovinato, o reso un incubo, la vita di personaggi famosi o meno, tanto a spingerli ad avere paura di uscire di casa.

QUALI SONO I CONSIGLI PER DIFENDERSI?

In primis, occorre rivolgersi ad un avvocato esperto e, di seguito, immediatamente alle Forze dell’Ordine al fine di mostrare effettivamente le prove di quanto effettivamente generato dall’hater (non servono screenshot del cellulare) al fine di poter risalire all’IP e, pertanto, alla linea telefonica e, di seguito, alla persona che si nasconde dietro uno strano nickname. Tale soggetto, una volta messo allo scoperto e denunciato, verrà processato e, una volta determinato il reato, si può quindi decidere di chiedere un risarcimento danni promuovendo un autonomo giudizio in sede civile o meglio ancora costituirsi parte civile nel relativo procedimento penale.

Il mondo grazie ai social sta cambiando molto rapidamente. E come tutte le cose che cambiano o crescono molto rapidamente ci vorrà un po’ di tempo prima che tutti i “meccanismi” si assestino e che le persone trovino e apprendano la “giusta” educazione all’utilizzo del web. 
Fino a quel momento non resta che proteggerci. Ed è nostro DIRITTO farlo.

A presto.

Un consiglio, dai una occhiata ai nostri servizi per essere affiancato in ogni aspetto del tuo business… compresa la gestione dell’hater di turno!: CLICCA QUI

Accedi ora al CORSO GRATUITO

Accedi ora al CORSO GRATUITO

Inserisci il tuo nome e la tua email e accedi subito ai tuoi 3 VIDEO GRATUITI sul mondo degli INFLUENCER

GRAZIE! ora goditi i tuoi video!